La Chiesa Valdese di Torino e la Comunità Ebraica di Torino,

con il patrocinio del Comitato Interfedi della città di Torino, considerando l'impegno a vivere la propria vocazione nella vita cittadina in tutte le sue manifestazioni incluse quelle culturali, la rilevanza del Torino Film Festival sia a livello cittadino sia nell'ambito del panorama dei festival cinematografici ed il ruolo dell'arte, e specificamente di quella cinematografica, quale strumento di comunicazione e di trasmissione di valori e luogo di espressione della spiritualità, hanno promosso l'istituzione nell'ambito del Torino Film Festival di un Premio collaterale denominato "Premio per il rispetto delle minoranze e per la laicità" attribuito dalla Giuria Interfedi, in breve "Premio Interfedi".

 

Scarica le schede dei Film in concorso per il premio interfedi del 34° Torino Film Festival - 2016LEGGI IL REGOLAMENTO DEL PREMIO

 

Nel 2018 la Giuria Interfedi ha premiato il regista Guillaume Senez per il film "NOS BATAILLES"

 

36-TFF

La Giuria Interfedi, promossa dalla Chiesa Valdese e dalla Comunità Ebraica di Torino, con il patrocinio del Comitato Interfedi della Città di Torino, e composta da Carlotta Monge (Chiesa Valdese), David Sorani (Comunità Ebraica) e Beppe Valperga (Comitato Interfedi)

attribuisce la sesta edizione del “Premio Interfedi – Premio per il rispetto delle minoranze e per la laicità” al film

NOS BATAILLES di Guillaume Senez

con la seguente motivazione:

tratta con delicatezza il percorso di un padre sindacalista che, costretto dall’abbandono della moglie ad assumersi responsabilità verso i figli, impara a rispettare le esigenze di coloro che gli sono vicino, non ponendosi più su un piano egoistico e rimanendo fedele ai propri valori, sullo sfondo della problematica realtà del mondo del lavoro odierno.

 

 

 

 

Scarica il comunicato tampa del premio interfedi del 36° Torino Film Festival - 2018COMUNICATO STAMPA 2018

 

Scarica i film in concorso del premio interfedi del 36° Torino Film Festival - 2018FILM IN CONCORSO 2018

 

 

Nel 2017 la Giuria Interfedi ha premiato il regista Stéphane De Freitas per il film A VOIX HAUTE / SPEAK-UP 

 

Stéphane-De-Freitas-Marco-Nicolai-Sergio-Velluto-Anna-Segre-35-TFF

 

La Giuria Interfedi, promossa dalla Chiesa Valdese e dalla Comunità Ebraica di Torino, con il patrocinio del Comitato Interfedi della Città di Torino, e composta da Carlotta Monge (Chiesa Valdese), Anna Segre (Comunità Ebraica) e Beppe Valperga (Comitato Interfedi)

nell’impossibilità di attribuire un premio ex-aequo riconosce una menzione d’onore al film AL TISHKECHI OTI/DON’T FORGET ME  di Ram Nehari con la seguente motivazione: sottolinea magistralmente l’incontro tra due situazioni di disagio, con un’ottima interpretazione

 

e attribuisce la quinta edizione del "Premio Interfedi - Premio per il rispetto delle minoranze e per la laicità"
al film A VOIX HAUTE / SPEAK-UP  di Stéphane De Freitas

con la seguente motivazione:
un atto di fede verso il potere della parola, strumento per superare contesti difficili e dare speranza per il futuro.

 

Scarica il comunicato tampa del premio interfedi del 35° Torino Film Festival - 2017COMUNICATO STAMPA 2017

 

Film in concorso per il premio interfedi del 35° Torino Film Festival - 2017

La targa del premio

 

Nel 2016 la Giuria Interfedi ha premiato la regista Chloé Leriche per il film "Avant les rue"

 

Chloé-Leriche-Beppe-Valperga-Carlotta_Monge-Marco-Nicolai-Sergio-Velluto-34-TFF

 

La Giuria Interfedi, promossa dalla Chiesa Valdese e dalla Comunità Ebraica di Torino, con il patrocinio del Comitato Interfedi della Città di Torino, e composta da Manuel Disegni (Comunità Ebraica), Beppe Valperga (Comitato Interfedi) e Sergio Velluto (Chiesa Valdese) attribuisce la quarta edizione del "Premio Interfedi – Premio per il rispetto delle minoranze e per la laicità" al film AVANT LES RUES di Chloé Leriche con la seguente motivazione:
in una realtà di disagio e di emarginazione, lontana dalla cronaca di tutti giorni, una comunità solidale riesce a sostenere uno dei propri giovani che si trova in una situazione difficile.

La minoranza indigena canadese, in cuile donne hanno un ruolo importante e non scontato, trova anche nella propria spiritualità la risorsa cui attingere.

 

Riconosce inoltre una menzione speciale a: SPECTRES ARE HAUNTING EUROPE di Maia Kourkouta e Niki Giannari con la seguente motivazione:
per il contenuto di stretta attualità e la forma originale con cui è stato trattato.

Film in concorso per il premio interfedi del 34° Torino Film Festival - 2016
COMUNICATO STAMPA 2016

 

Nel 2015 la Giuria Interfedi ha premiato COUP DE CHAUD di Raphael Jacoulot

 

COUP DE CHAUD  di Raphael Jacoulot
La Giuria Interfedi, promossa dalla Chiesa Valdese e dalla Comunità Ebraica di Torino, con il patrocinio del Comitato Interfedi della Città di Torino, e composta da Ada Treves (in rappresentanza della Comunità Ebraica), Marco Fraschia (Chiesa Valdese) e Beppe Valperga (Comitato Interfedi) attribuisce la terza edizione del "Premio Interfedi - Premio per il rispetto delle minoranze e per la laicità" al film COUP DE CHAUD di Raphael Jacoulot con la seguente motivazione:
"con occhio lucido e distaccato racconta le difficoltà di integrazione e la fragilità dei rapporti interpersonali all'interno di una piccola comunità rurale. La storia di un'estate anormale in cui la natura stessa è protagonista e fa emergere tensioni e conflitti in una vicenda dove menzogna, ipocrisia e pregiudizi convergono nella diffidenza verso un diverso, che non può essere altro che vittima o assassino."

Riconosce inoltre una menzione speciale a: FLOTEL EUROPA di Vladimir Tomić con la seguente motivazione:
"Film importante e meritevole per la sua forza e per come costringe a soffermarsi su cosa sia in realtà - in particolari contesto ed epoca - la vita di migranti e profughi una volta raggiunto un paese sicuro. L'impossibilità di integrarsi vivendo in una nave ormeggiata e la realtà di una vita trascorsa ad attendere qualcosa che potrebbe non arrivare mai sono i temi di un documentario disperato che è anche sguardo sul passato e quasi percorso di iniziazione."

Film in concorso per il premio interfedi del 33° Torino Film Festival - 2015
COMUNICATO STAMPA 2015


Nel 2014 la Giuria Interfedi ha premiato Félix et Meira, l'opera terza di Maxime Giroux

felix e meira di maxime Giroux
La Giuria Interfedi, promossa dalla Chiesa Valdese e dalla Comunità Ebraica di Torino, con il patrocinio del Comitato Interfedi della Città di Torino, e composta da Giorgio Berruto (in rappresentanza della Comunità Ebraica), Paolo Schirru (Chiesa Valdese) e Beppe Valperga (Comitato Interfedi) attribuisce la seconda edizione del "Premio Interfedi - Premio per il rispetto delle minoranze e per la laicità" al film FELIX & MEIRA di Maxime Giroux con la seguente motivazione:
attraverso una coinvolgente storia d'amore racconta l'incontro di due realtà esemplari, confronto di religiosità e laicità, affermando i valori della libertà e della responsabilità individuali.

Paolo Schirru (Chiesa Valdese)
Giorgio Berruto (Comunità Ebraica)
Beppe Valperga (Comitato Interfedi)

Film in concorso per il premio interfedi del 32° Torino Film Festival - 2014
Targa premio

 

Nel 2013 la Giuria Interfedi ha premiato 'La plaga' della spagnola Neus Ballùs


neus ballusLa Giuria Interfedi, formata dai rappresentati della Chiesa Valdese, della Comunità Ebraica e del Comitato Interfedi della città di Torino, ha deciso all'unanimità di assegnare il "Premio Interfedi per il rispetto delle minoranze e per la laicità 2013" al film LA PLAGA di Neus Ballus, che con grande sensibilità, rispetto delle persone e della loro dignità illustra la realtà della storia quotidiana, esprimendo sentimenti universali.
In particolare, apprezza lo sguardo e la sensibilità del regista, che è stato in grado di comporre un quadro di vera spiritualità laica e una ricchezza di sentimenti non usuali.

Marco Nicolai (Chiesa Valdese)
Daniele Segre (Comunità Ebraica)
Beppe Valperga (Comitato Interfedi)

Film in concorso per il premio interfedi del 31° Torino Film Festival - 2013

WEB ADV by web & com